Valore delle opzioni. Operatività sul sito Fineco e su PowerDesk

Questa operazione è possibile soltanto se il cliente possiede il sottostante, ovvero i titoli in portafoglio. La stessa clearing house calcola i margini di garanzia da versare per posizioni short sui derivati da adeguare secondo il meccanismo "stock style" per le opzioni e "future style" per i future , compensabili con posizioni a credito in essere. Solo un'opzione in-the-money ha un valore intrinseco superiore a zero, viceversa le opzioni at-the-money oppure out-of-the-money hanno valore intrinseco pari a zero. Viceversa un'opzione di tipo out. La crescente complessità dei mercati finanziari ha portato a una proliferazione di questo tipo di strumenti. Nel caso del Van tradizionale la distribuzione è implicitamente simmetrica, si pone il problema di trovare un tasso di attualizzazione tale da tener conto del rischio , che si applichi a tutti gli scenari.

Figura 1: Grafico Time Decay Esistono due tipi di volatilità, quella implicita e quella storica.

Analisi del decadimento temporale, della volatilità implicita e della volatilità storica. Come abbiamo già detto, il valore intrinseco, il tempo e la volatilità giocano un ruolo chiave.

Solitamente i valori di volatilità storica si indicano in percentuale, ed indicano la variazione del prezzo del titolo rispetto ad un determinato periodo. La volatilità implicita indica i movimenti del prezzo del sottostante attesi dal mercato basandosi sui dati a disposizione.

formazione in opzioni in borsa

Definizione dei valori intrinseco ed estrinseco. In questo e nel prossimo articolo analizzeremo le nozioni base di ciascun fattore.

Elementi caratteristici delle opzioni

Iniziamo con la definizione di valore intrinseco e valore estrinseco. La determinazione del valore intrinseco dipende dallo strike dell'opzione il prezzo di esercizio e dal prezzo del titolo sottostante.

previsioni per opzioni binarie q opton

Inoltre tramite particolari strategie è inoltre possibile aumentare o diminuire l'esposizione verso la volatilità. Valore intrinseco: valore che deriverebbe dall'esercizio immediato del diritto; è dipendente dalla quotazione corrente del sottostante e dallo strike price.

Valore tempo: detto anche "time value", identifica il valore dell'opzione attribuibile al tempo che manca alla scadenza: infatti più lunga è la vita residua e più alta è la probabilità che un detentore di posizioni long consegua un guadagno a scadenza.

Time decay: perdita di valore della componente tempo nel valore di mercato complessivo di un'opzione; man mano che si approssima la scadenza, il time decay diventa sempre più elevato.

cambiare il saldo del conto demo

Quindi,quanto più alto è il valore assoluto del delta e tanto maggiore sarà la sensibilità dell'opzione verso i movimenti delle quotazioni dell'underlying. Moneyness: identifica lo status corrente di una option rispetto alla quotazione corrente dell'underlying.

Il valore di un'Opzione

Leverage: esprime con precisione l'effetto-leva offerto dal contratto, e quindi di quanto è in grado di amplificare i risultati rispetto al mercato sottostante: un leverage pari a 10, ad esempio, indica che l'opzione è capace di amplificare di 10 volte i risultati dell'investimento.

Il leverage aumenta: 1 al diminuire del costo dell'opzione in rapporto alla quotazione dell'underlying; 2 all'aumentare del delta. Margini di garanzia: l'acquirente di un'opzione si espone a un rischio limitato, pari al massimo al premio corrisposto all'atto dell'investimento.

Option: contratto che offre il diritto di acquistare call optiono vendere put optionuna determinata quantità di attività sottostante nominale controllatoa un prezzo prefissato strike price ed entro una certa data se di tipo americano, oppure unicamente alla scadenza se di tipo europeo. Underlying: attività finanziaria sottostante l'opzione, alla quale è quindi riferito il diritto ad acquistare o vendere; chiamato anche "sottostante", "cash", "fisso", oppure "mercato a pronti" in contrapposizione al "mercato a termine" costituito dai prodotti derivati in genere. Strike price: prezzo di esercizio previsto dal contratto, al quale è possibile acquistare o vendere l'underlying; valore delle opzioni chiamato anche "base". Vita residua: tempo mancante alla scadenza. Premio: costo o valore di mercato dell'opzione, pagando il quale si entra in possesso del contratto posizione "long" o "lunga" sulle opzionioppure ricevendo il quale si diviene venditori dell'opzione posizione "short" o "corta" sulle opzioni.

Somma ovviamente da adeguare giorno dopo giorno in base alle fluttuazioni del mercato meccanismo "stock style".