Acquisto di opzioni in the money, In The Money Definition | What Does In The Money Mean

Solo un'opzione in-the-money ha un valore intrinseco superiore a zero, viceversa le opzioni at-the-money oppure out-of-the-money hanno valore intrinseco pari a zero. Poiché il possessore dell'opzione eserciterà il suo diritto solo se gli risulterà conveniente, mentre il venditore è obbligato a rispettare l'impegno assunto con l'incasso del "premio", l'analogia con i contratti di assicurazione risulta evidente. Queste variabili, nel dettaglio, sono: Il valore intrinseco o Delta Il valore intrinseco di un'opzione è la differenza tra il prezzo spot del sottostante e lo strike price. Il valore temporale, quindi, decrescerà man mano che ci avvicina alla scadenza.

Poiché il possessore dell'opzione eserciterà il suo diritto solo se gli risulterà conveniente, mentre il venditore è obbligato a rispettare l'impegno assunto con l'incasso del "premio", l'analogia con i contratti di assicurazione risulta evidente.

Fin qui la "filosofia" del contratto Caratteristiche principali Le opzioni si dividono in due categorie, Call e Put, che garantiscono un diritto rispettivamente a comprare e a vendere, e si negoziano a lotti: ciascun lotto equivale a un contratto e permette di controllare un numero definito di unità del sottostante per il titolo Eni del nostro esempio.

Menu di navigazione

Si distinguono inoltre le opzioni di tipo europeo, esercitabili solo a una precisa data di scadenza, da quelle di tipo americano, esercitabili entro la scadenza, ovvero in qualsiasi momento lungo la durata del contratto. La Cassa di Compensazione e Garanzia Gli obblighi derivanti dai contratti di opzione non sono regolati direttamente tra le parti acquirente e venditrice, ma attraverso una Clearing House, in Italia rappresentata dalla Cassa di Compensazione e Garanzia, che garantisce il buon fine di tutte le transazioni, incassando attraverso gli intermediari abilitati tutti i pagamenti e regolando liquidazioni, compensazioni e margini.

Le opzioni come strumenti di copertura e di speculazione : le più comuni strategie Le opzioni non sono soltanto uno strumento che serve per coprirsi dal rischio di un andamento sfavorevole del mercato, ma svolgono anche una funzione speculativa mantenendo comunque un controllo del rischio stesso.

falsi segnali di trading

A tale propostito, si possono combinare, nello stesso tempo, sia call che put, in acquisto o in vendita, dando luogo a complesse strategie di hedging e speculative. Eccone alcune. Vertical bull call spread Il vertical bull call spread è una strategia con la quale si acquista un'opzione call a uno strike inferiore pagando un certo premio e si vende una call avente la medesima scadenza a uno strike superiore incassando un premio minore.

modelli opzionali

Il motivo di questa strategia sta nell'aspettativa rialzista del sottostante, limitando il profitto ma anche l'esborso del premio pagato. Esempio: 1 long call strike price scadenza 3 mesi 1 short call strike price scadenza 3 mesi Vertical bear put spread Il vertical bear put spread è una strategia dove si acquista un'opzione put a uno strike superiore pagando un certo premio e si vende una put con la stessa scadenza a uno strike inferiore incassando un premio minore.

Esempio: 1 long put strike price scadenza 3 mesi 1 long put strike price 95 scadenza 3 mesi Long straddle Il long straddle consiste nell'acquistare una call e una put alla stessa scadenza e allo stesso strike confidando in un aumento di volatilità che faccia muovere il prezzo del sottostante velocemente in una direzione o in un'altra.

Caratteristiche principali

Normalmente gli operatori attuano questa tattica in prossimità di una notizia importante che riguardi il sottostante. Esempio: 1 long call strike price scadenza 3 mesi 1 long put strike price scadenza 3 mesi Long strangle Il long strangle si basa sull'acquisto di una call a uno strike price maggiore e di una put a uno strike price più basso.

Normalmente si costruisce questa strategia con opzioni OTM allo scopo di minimizzare l'entità dei premi pagati e confidando in un movimento notevole del sottostante.

Esempio: 1 long call strike price scadenza 3 mesi 1 long put strike price 95 scadenza 3 mesi Long butterfly La long butterfly è una strategia composta dalla vendita di due call o due put allo stesso strike e dall'acquisto di una call o put a uno strike inferiore e una call o put a uno strike superiore.

Il contratto di Opzione: concetti generali di Giuliana Fittante, gennaio Vedi anche: Operatività sulle opzioni con Directa Introduzione Appartenente alla variegata categoria dei derivati, l'opzione è lo strumento finanziario caratterizzato da una più forte valenza assicurativa, concepito in origine allo scopo di garantire all'acquirente, a fronte del pagamento di un "premio", una copertura dal rischio di svalutazione del suo investimento.

L'importante è che lo strike delle call put acquistate siano equidistanti dallo strike delle due call o put vendute. Di solito si attua questa strategia quando si pensa che il prezzo del sottostante a scadenza rimanga confinato entro gli estremi che rappresentano il break-even point punto di pareggioproteggendo il capitale in caso di fuoriuscita dallo stesso.

Il punto di massimo profitto in tal caso si avrà se a scadenza il prezzo spot del sottostante coincide esattamente con lo strike price delle due opzioni vendute ed è raffigurato nel grafico dal vertice alto della butterfly. Esempio: 1 long call put strike price 95 scadenza 3 mesi 2 short call put strike price scadenza 3 mesi 1 long call put strike price scadenza 3 mesi Skip strike call butterfly Una skip strike call butterfly è una butterfly dove le call acquistate non sono a uno strike price equidistante da quello delle call vendute, ma la call a strike più basso è più vicina di prezzo rispetto a quella a strike più alto.

fare soldi con la ricerca

Floor è un contratto con cui l'acquirente, dietro pagamento di un premio unico o rateale, acquista il diritto a ricevere dal venditore alla fine di ogni periodo di riferimento, un importo pari alla differenza del prodotto fra un capitale nozionale ad un tasso prefissato e un tasso variabile di mercato LIBOR e altri ;di conseguenza il venditore del floor paga il differenziale se il floor rate è maggiore del tasso di mercato. Tale contratto è indicato per un operatore economico avente un credito di medio-lungo termine a tasso variabile e che si vuole coprire dal rischio di ribasso dei tassi.

Il collar è la combinazione fra cap e floor, dove i due contraenti sono coperti dall'evento a loro sfavorevole.

come fai a guadagnare bene

Un interest rate collar in posizione lunga acquisto equivale all'acquisto di un interest rate cap e alla vendita di un interest rate floor.

L'obiettivo di chi acquista un interest rate collar è tipicamente quello di ridurre il costo di acquisto di un interest rate cap, attraverso l'incasso del premio sulla vendita dell'interest rate floor.

Il contratto di Opzione: concetti generali

Raramente vengono usate le semplici opzioni europee e americane dette "plain vanilla". Il contratto è molto preciso,gli elementi sono:.

quale linea di tendenza scegliere

Se si acquista una opzione call, si ha il diritto di acquistare il titolo sottostante al prezzo d'esercizio strike price entro la data di scadenza stabilita dal contratto di opzione. Se si acquista una put, si ha il diritto di vendere lo strumento sottostante al prezzo di esercizio strike price entro la data di scadenza stabilita dal contratto. Il lotto viene fissato dalla Borsa Italiana. Il lotto minimo è il "moltiplicatore" che occorre utilizzare per determinare la dimensione di un singolo contratto d'opzione.

Introduzione

Ad esempio, se il lotto minimo relativo all'opzione su Telecom Italia è pari a 1. Per quanto riguarda il contratto d'opzione sull'indice MIB 30, quotato in punti indice, il moltiplicatore definisce il valore di un punto indice attualmente è pari a 2.

Capire le Opzioni: Strike Price e In The Money, Out of The Money e At The Money

La dimensione del contratto è un fattore necessario per calcolare il prezzo finale che l'investitore deve pagare all'acquisto dell'opzione.